• 0
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
prev
next

Benvenuti..

News image

Benvenuti nel sito ufficiale di Gamberale, la struttura di questo sito è stata opportunamente studiata secondo i più moderni criteri di accessibilità e usabilità al fine di facilitare l'accesso ai contenuti e alle funzionalità. Nelle prossime slide andremo a presentare le principali funzioni del nostro sito ...

Albo Pretorio On Line

News image

Rispetto a quanto previsto dalla legge e con l'obiettivo di dare massima trasparenza, abbiamo già inserito all'interno del sito la sezione Albo Pretorio On Line in cui verranno pubblicati tutti gli ...

Posta Certificata

News image

Come previsto dalla legge abbiamo creato un indirizzo di Posta Elettronica Certificata raggiungibile all'indirizzo ...

Eventi e Manifestazioni

News image

 All'interno del sito attraverso il calendario delle manifestazioni potrete facilmente sapere gli Eventi e Manifestazioni che si terranno a Gamberale e ...

Mailing List

News image

 Attraverso l'iscrizione alla nostra Newsletter sarete sempre informati  su eventuali modifiche, pubblicazioni ed aggiornamenti del nostro sito web, CLICCA QUI per iscriverti.. ...

Home Ultime Notizie Lo scultore lituano Antanas Kmieliauskas per le nuove opere a Gamberale

Lo scultore lituano Antanas Kmieliauskas per le nuove opere a Gamberale

E-mail Stampa PDF
Lo scrivente fa presente che il gruppo di Gamberale dell'Associazione Nazionale Alpini, lo scorso anno, trovandosi nelle condizioni di imbarazzanti ristrettezze economiche, ha incaricato lo scultore lituano Antanas Kmieliauskas per la realizzazione del monumento all'Alpino (foto 1), artista di incredibile talento, laboriosissimo (ha realizzato l'opera in soli quindici giornil) amabilissimo per la sua socievo1ezza, il quale ha lasciato tutti, a dir poco, soddisfatti. Ora sia per attenersi ad una uniformità di stile fra tutti i monumenti del paese, sia per avere la certezza della disponibilità dello scultore, sarebbe il caso di affidare l'incarico proprio a questo artista lituano; tanto più che, sentitolo per le vie brevi, lo scrivente ne ha già verificato la disponibilità totale a realizzare tutte le sculture previste dal presente progetto, per cui l'Amministrazione dovrebbe provvedere a compilare l'invito ufficiale secondo le modalità previste dalle autorità consolari litualle, oltre, naturalmente, a conferire l'incarico con le modalità previste nel caso di opere d'arte. Per avere una idea più precisa della capacità dell'artista Antanas Kmieliauskas vengono qui di seguito riportate le sue notizie biografiche ed una scheda critica.
Notizie biografiche
Antanas Kmieliauskas nasce a Olenderne (regione Alytus, Lituania) il 08-03- 1932.
Fin da giovanissimo dimostra spiccate attitudini e notevole interesse per il disegno e la scultura ed apprende dal padre la lavorazione del ferro battuto; nel 1955 si laurea presso l'Istituto d'Arte della Repubblica Lituana in Pittura e Scultura.
Nel 1957 riceve il primo importante incarico pubblico e scolpisce il bellissimo San Cristoforo.
Si interessa anche alla grafica; elabora una nuova tecnica di incisione, esegue molti ex libris per i maggiori collezionisti di tutto il mondo, dai quali è particolarmente apprezzato; nel 1978 vince il primo premio nel concorso exlibristico internazionale di San Vito al Tagliamento.
Dal 1981 al 1983 esegue nel Rettorato dell'Università di Vilnius lo splendido ciclo di affreschi sulle attività dell'uomo.
Nel 1985 visita l'Italia ed approfondisce particolarmente gli studi sulla pittura di Pompei e su quella toscana del XIV secolo; al ritorno in Lituania dipinge un meraviglioso affresco nella sede di una cooperativa agricola, dimostrando ancora una volta la sua piena maturità artistica per aver elaborato in maniera originale e personale tutti gli-elementi amati dell'arte italiana.
Nel 1988 partecipa al concorso internazionale exlibristico "Gabriele D'Annunzio", vincendo il terzo premio.
Dal 1986 si dedica con grande impegno alla realizzazione di importanti sculture destinate alle principali città lituane, in particolare Vilnius, Kaunas e K1aipeda.
Nel 1993 esegue, su incarico del gruppo di Gamberale della Associazione Nazionale Alpini, incredibilmente in soli quindici giorni, il monumento avente per tema "l'Alpino al servizio della comunità nazionale".
Ritenuto il più grande artista limano, vive a Vilnius in Sibiro 28-2, ed insegna Anatomia Plastica presso l'Istituto d'Arte della Repubblica Lituana.
Scheda critica
Nell'opera scultoria di Kmieliauskas passato, presente e futuro coesistono mirabilmente. Egli può passare, con sorprendente disinvoltura, dal rigore accademico di stampo michelangiolesco alla arditezza fatta di pochi segmenti rettilinei.
Dinamismo e staticità, inquietudine e pace, spensieratezza e meditazione, immaginazione e realtà trovano la propria rappresentazione senza che alcun legame sia spezzato con l'umanità, la storia, la propria terra, gli affetti.
Alcune figure prorompono con tanta vitalità dalla materia da far temere una incipiente eruzione della stessa, come nel soldato nudo del monumento all'Alpino (foto l); altre sembrano celate e creano un sottile piacere quando l'occhio ne accarezza lentamente le bellezze ermetiche (foto 2); altre ancora sono in assorta meditazione sotto il peso dei propri pensieri (foto 3). I suoi Rupintojelis (Cristo in meditazione), esclusivo frutto dell'humus artistico baltico, sono la mirabile sublimazione di tutta la scultura popolare lituana (foto 4).
Superfici curve morbide e fluenti, distribuite con maestria tale da evidenziare anatomie sotto fragili velature (foto 5), superfici piane, che intersecandosi generano i cristalli elementari nei quali è scomposta la figura, positivi e negativi, che inevitabilmente ripropongono all'uomo inquietanti interrogativi esistenziali, tagli spregiudicati, su tenere anatomie, sempre determinano una integra e piena massività.
Latitudine tematica, altezza espressiva ed eccellenza nella perizia -persino le venature ed i cromatismi della pietra sono parte integrante del disegno unitario iniziale- sono tanto strabilianti che è impossibile cadere in una lettura riduttiva o appariscente della fatica di questo singolare artista, da inserire certamente nel divino novero dei Sommi.
3) lllustrazione del progetto
Lo scrivente libero professionista, procedendo ai necessari sopralluogbi, ha preso visione dello stato di conservazione non buono delle fontane esistenti, tutte costruite in calcestruzzo cementizio e di nessun pregio estetico, come. risulta dalle foto 6 / lO, allegate.
Le fontane individuate per la sostituzione sono:
l) la fontana della piazza, denominata "la Canale" (foto 6),
2) il lavatoio scoperto (foto 7),
3) l'abbeveratoio del villaggio U.N.RA. (foto 8),
4) la fontana denominata "della Madonnina" (foto 9), per la quale si dovrebbe parlare più di integrazione che di sostituzione, come meglio si vedrà, fontane, queste quattro, che si trovano tutte nel capoluogo, e, per finire:
5) l'abbeveratoio in contrada Piano d'Ischia (foto lO).
Lo scrivente fa presente che il gruppo di Gamberale dell'Associazione Nazionale Alpini, lo scorso anno, trovandosi nelle condizioni di imbarazzanti ristrettezze economiche, ha incaricato lo scultore lituano Antanas Kmieliauskas per la realizzazione del monumento all'Alpino, artista di incredibile talento, laboriosissimo (ha realizzato l'opera in soli quindici giornil) amabilissimo per la sua socievo1ezza, il quale ha lasciato tutti, a dir poco, soddisfatti. Ora sia per attenersi ad una uniformità di stile fra tutti i monumenti del paese, sia per avere la certezza della disponibilità dello scultore, sarebbe il caso di affidare l'incarico proprio a questo artista lituano; tanto più che, sentitolo per le vie brevi, lo scrivente ne ha già verificato la disponibilità totale a realizzare tutte le sculture previste dal presente progetto, per cui l'Amministrazione dovrebbe provvedere a compilare l'invito ufficiale secondo le modalità previste dalle autorità consolari litualle, oltre, naturalmente, a conferire l'incarico con le modalità previste nel caso di opere d'arte. Per avere una idea più precisa della capacità dell'artista Antanas Kmieliauskas vengono qui di seguito riportate le sue notizie biografiche ed una scheda critica. 
Notizie biografiche Antanas Kmieliauskas nasce a Olenderne (regione Alytus, Lituania) il 08-03- 1932. Fin da giovanissimo dimostra spiccate attitudini e notevole interesse per il disegno e la scultura ed apprende dal padre la lavorazione del ferro battuto; nel 1955 si laurea presso l'Istituto d'Arte della Repubblica Lituana in Pittura e Scultura. Nel 1957 riceve il primo importante incarico pubblico e scolpisce il bellissimo San Cristoforo. Si interessa anche alla grafica; elabora una nuova tecnica di incisione, esegue molti ex libris per i maggiori collezionisti di tutto il mondo, dai quali è particolarmente apprezzato; nel 1978 vince il primo premio nel concorso exlibristico internazionale di San Vito al Tagliamento. Dal 1981 al 1983 esegue nel Rettorato dell'Università di Vilnius lo splendido ciclo di affreschi sulle attività dell'uomo. Nel 1985 visita l'Italia ed approfondisce particolarmente gli studi sulla pittura di Pompei e su quella toscana del XIV secolo; al ritorno in Lituania dipinge un meraviglioso affresco nella sede di una cooperativa agricola, dimostrando ancora una volta la sua piena maturità artistica per aver elaborato in maniera originale e personale tutti gli-elementi amati dell'arte italiana. Nel 1988 partecipa al concorso internazionale exlibristico "Gabriele D'Annunzio", vincendo il terzo premio. Dal 1986 si dedica con grande impegno alla realizzazione di importanti sculture destinate alle principali città lituane, in particolare Vilnius, Kaunas e K1aipeda. Nel 1993 esegue, su incarico del gruppo di Gamberale della Associazione Nazionale Alpini, incredibilmente in soli quindici giorni, il monumento avente per tema "l'Alpino al servizio della comunità nazionale". 
Ritenuto il più grande artista limano, vive a Vilnius in Sibiro 28-2, ed insegna Anatomia Plastica presso l'Istituto d'Arte della Repubblica Lituana. Scheda critica Nell'opera scultoria di Kmieliauskas passato, presente e futuro coesistono mirabilmente. Egli può passare, con sorprendente disinvoltura, dal rigore accademico di stampo michelangiolesco alla arditezza fatta di pochi segmenti rettilinei. Dinamismo e staticità, inquietudine e pace, spensieratezza e meditazione, immaginazione e realtà trovano la propria rappresentazione senza che alcun legame sia spezzato con l'umanità, la storia, la propria terra, gli affetti. Alcune figure prorompono con tanta vitalità dalla materia da far temere una incipiente eruzione della stessa, come nel soldato nudo del monumento all'Alpino; altre sembrano celate e creano un sottile piacere quando l'occhio ne accarezza lentamente le bellezze ermetiche; altre ancora sono in assorta meditazione sotto il peso dei propri pensieri. I suoi Rupintojelis (Cristo in meditazione), esclusivo frutto dell'humus artistico baltico, sono la mirabile sublimazione di tutta la scultura popolare lituana. Superfici curve morbide e fluenti, distribuite con maestria tale da evidenziare anatomie sotto fragili velature, superfici piane, che intersecandosi generano i cristalli elementari nei quali è scomposta la figura, positivi e negativi, che inevitabilmente ripropongono all'uomo inquietanti interrogativi esistenziali, tagli spregiudicati, su tenere anatomie, sempre determinano una integra e piena massività. Latitudine tematica, altezza espressiva ed eccellenza nella perizia -persino le venature ed i cromatismi della pietra sono parte integrante del disegno unitario iniziale- sono tanto strabilianti che è impossibile cadere in una lettura riduttiva o appariscente della fatica di questo singolare artista, da inserire certamente nel divino novero dei Sommi. 3) lllustrazione del progetto Lo scrivente libero professionista, procedendo ai necessari sopralluogbi, ha preso visione dello stato di conservazione non buono delle fontane esistenti, tutte costruite in calcestruzzo cementizio e di nessun pregio estetico, come. risulta dalle allegate. CLICCA QUI PER VEDERE LE FOTO INERENTI ALL'ARTICOLO
Le fontane individuate per la sostituzione sono: 
  • l) la fontana della piazza, denominata "la Canale" , 
  • 2) il lavatoio scoperto, 
  • 3) l'abbeveratoio del villaggio U.N.RA., 
  • 4) la fontana denominata "della Madonnina", per la quale si dovrebbe parlare più di integrazione che di sostituzione, come meglio si vedrà, fontane, queste quattro, che si trovano tutte nel capoluogo, e, per finire: 
  • 5) l'abbeveratoio in contrada Piano d'Ischia.
 

Calendario Eventi

Agosto 2017 Settembre 2017
Do Lu Ma Me Gi Ve Sa
Settimana 31 1 2 3 4 5
Settimana 32 6 7 8 9 10 11 12
Settimana 33 13 14 15 16 17 18 19
Settimana 34 20 21 22 23 24 25 26
Settimana 35 27 28 29 30 31

Pubbl. di Matrimonio

Galleria Foto

Posta Certificata

pec Per tute le comunicazioni potrete utilizzare il nostro indirizzo di Poste Elettronica Certificata: comune.gamberale@pec.it

Contattaci

  • Comune di Gamberale
  • Rione Case Pololari, 8
  • Tel. 0872 946764
  • Fax: 0872 941300
  • info@comune.gamberale.ch.it
  • comune.gamberale@pec.it